Rinnovato il CDA della Fondazione Carima

Pubblicato lunedì 6 maggio 2019

L’Organo di Indirizzo della Fondazione Carima, nel corso dell’ultima riunione svoltasi nei giorni scorsi, ha nominato i nuovi componenti del Consiglio di Amministrazione dell’ente, che resteranno in carica per i prossimi quattro anni.

I designati, adeguatamente rappresentativi della provincia di Macerata nella sua dimensione sia territoriale che socio-economica, sono: Giacomo Alimenti, Renzo Borroni, Rosaria Del Balzo Ruiti, Donatella Pazzelli e Francesco Sabatucci Frisciotti Stendardi.

Due sono le conferme – quelle della maceratese Rosaria Del Balzo Ruiti per il mondo del volontariato e della camerte Donatella Pazzelli per le amministrazioni pubbliche – e tre i nuovi membri. Il primo è Renzo Borroni di Macerata, volto storico della Fondazione Carima di cui è stato per oltre 15 anni Segretario Generale, carica assunta di recente da Gianni Fermanelli. Il secondo è l’imprenditore agricolo Francesco Sabatucci Frisciotti Stendardi di Civitanova Marche, che darà voce alle attività economiche e che rafforzerà la collaborazione avviata con la Fondazione Giustiniani Bandini grazie alla sua professionalità nel settore produttivo agrario. Il terzo è Giacomo Alimenti di Macerata, giovane architetto responsabile dell’Ufficio Diocesano per il Coordinamento sul sisma, che porterà in seno al CDA le proprie competenze in materia di patrimonio storico-artistico-architettonico del territorio provinciale, la cui tutela e conservazione è uno dei settori in cui l’ente tradizionalmente opera.

Va precisato inoltre che i membri del Consiglio di Amministrazione sono stati ridotti da 7 a 5, con un’equilibrata presenza di genere, dando così vita ad un organismo più snello che agevoli la formazione della volontà collegiale pur mantenendo l’efficacia e l’efficienza dell’azione istituzionale.

L’Organo di Indirizzo ha contestualmente espresso il proprio ringraziamento al precedente Consiglio di Amministrazione per il grande impegno profuso nella ridefinizione dell’identità e nella riaffermazione del ruolo della Fondazione, che oggi più che mai è presente, propositiva e attiva rispetto all’individuazione e al soddisfacimento delle esigenze della collettività maceratese, basti pensare alle numerose iniziative sostenute in favore delle popolazioni colpite dal sisma del 2016.

Il nuovo CDA quindi, espletando le formalità dell’insediamento, durante la prima seduta ha confermato Rosaria del Balzo Ruiti alla Presidenza ed eletto Francesco Sabatucci Frisciotti Stendardi alla Vicepresidenza.

La Presidente, nel ringraziare i colleghi consiglieri ed i membri dell’Organo di Indirizzo per la fiducia e la stima che le sono state rinnovate, ha manifestato la volontà di dare seguito e continuità al percorso intrapreso dall’ente nel corso del precedente mandato. “La Fondazione Carima – ha dichiarato – rafforzerà ancora di più il suo essere punto di riferimento per la collettività locale, privilegiando la realizzazione diretta di progetti e attivando forme di collaborazione con altri attori istituzionali, allo scopo di essere sempre più incisiva nel dare risposte concrete ai bisogni di un territorio negli ultimi anni molto provato”.