Inaugurazione Palazzo Romani

Pubblicato lunedì 10 ottobre 2005

Inaugurazione della nuova sede della Fondazione Cassa di Risparmio della Provincia di Macerata.
Palazzo Romani – Adami, Via Crescimbeni n° 30/32, Macerata.

Il 30 settembre è stata ufficialmente inaugurata la nuova sede della Fondazione Cassa di Risparmio della Provincia di Macerata, presso il Palazzo Romani-Adami. Si tratta di uno degli edifici storici della città, situato in Via Crescimbeni al numero civico 30-32, oggi via di transito per uscire dalla città, ma, in passato, popolata da famiglie illustri.
Questo importante edificio, purtroppo rimasto per molti anni in stato di abbandono, è ora finalmente restituito alla collettività maceratese grazie al mecenatismo della Fondazione Carima. Il Palazzo fu edificato sull’area occupata da piccole case, acquistate per 1000 scudi da Francesco Romani nei primi decenni del ‘700. Costituito da 50 stanze, aveva sette porte: due nella Strada di Mandiroli (oggi via Crescimbeni), due nella piaggia di Romani (oggi piaggia Floriani), due nella Strada di San Lorenzo (odierna via Mozzi) e un’altra nel Vicolo degli Ortacci. Verso la metà dell’800 la proprietà dello stabile passò dalla famiglia Romani a quella dei conti Tomassini-Barbarossa che lo restaurò ed ampliò e successivamente, nel 1911, lo vendette alla Banca Popolare che vi trasferì i suoi sportelli fino a quando, nel 1930, al fallimento di questa, la proprietà del caseggiato passò al Banco di Roma e infine, negli anni ’80, alla Cassa di Risparmio di Macerata e poi alla Fondazione.
Con la realizzazione della propria nuova sede, la Fondazione Carima ha quindi inteso anche compiere un’importante operazione di conservazione e recupero di un edificio ricco di storia e di elevato valore artistico ed architettonico, che, altrimenti, sarebbe rimasto in stato di abbandono o, magari, oggetto di operazioni immobiliari che ne avrebbero snaturato la destinazione. Si è trattato di uno sforzo economico notevole, che la Fondazione ha sostenuto soprattutto nella volontà di riconsegnare alla collettività di Macerata un edificio che andrà ad arricchire il già ragguardevole patrimonio storico-artistico della città.
In occasione dell’inaugurazione della nuova sede, il Presidente della Fondazione Carima, Franco Gazzani, ha voluto aprire il Palazzo Romani-Adami alla città per condividere i frutti di questa iniziativa di restauro e conservazione, organizzando una cerimonia ufficiale alla quale hanno preso parte le massime autorità cittadine che provinciali, oltre al Presidente della Regione Gianmario Spacca. Al termine, presso il Teatro Lauro Rossi, la Fondazione ha offerto un prestigioso concerto del Maestro Lorenzo Di Bella accompagnato dall’Orchestra da Camera delle Marche.